#RINGRAZIAREVOGLIO

L’INESAURIBILE POESIA ANTIDOTO ALL’ODIO E ALL’APATIA

 

 

 

Un progetto collettivo a cui ognuno può partecipare condividendo il proprio verso.

IlProgetto

Nel 1964 Jorge Luis Borges scrive “Altra poesia dei doni”.

 

Inizia così:

 

Ringraziare voglio il divino
labirinto degli effetti e delle cause
per la diversità delle creature
che compongono questo singolare universo, per la ragione, che non cesserà di sognare un qualche disegno del labirinto,
per il viso di Elena e la perseveranza di Ulisse,

 

E prosegue ringraziando per lo splendore del fuoco, per l’arte dell’amicizia, per l’odore medicinale degli eucalipti, per il linguaggio, per le strisce della tigre, per i minuti che precedono il sonno, per la rosa… “Altra poesia dei doni” è una celebrazione della ricchezza della vita.

 

Verso la fine Borges aggiunge:

 

per il fatto che questa poesia è inesauribile e si confonde con la somma delle creature e non arriverà mai all’ultimo verso e cambia secondo gli uomini

Perché non rendere davvero inesauribile la poesia, proseguendo nella scrittura di questo laico inno alla vita?

 

Viviamo un tempo di emergenze economiche e sociali a cui sempre più reagiamo con cinismo, risentimento o apatia. Un tempo in cui dimentichiamo la bellezza e il mistero che danno senso alla vita. Ma in verità è possibile – in ogni momento – tenere il nostro animo desto.

IlProgetto

Scrive Italo Calvino ne “Le città invisibili”:

“L’inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n’è uno, è quello che è già qui, l’inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l’inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all’inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio.”

 

 

RINGRAZIAREVOGLIO è un progetto che ha come obiettivo quello di riconoscere e portare alla luce le sensazioni, le emozioni e i pensieri che danno profondità e colore all’esistenza, rendendoli patrimonio comune. Un racconto collettivo a cui ognuno può partecipare, condividendo il proprio verso.

Edizione2016

ALCUNI VERSI CONDIVISI NELL’EDIZIONE-ESPERIMENTO 2016

Ringraziare voglio

per l’istante prima di un tuffo

per la parola ‘atavico’, che ci ricorda che veniamo da lontano

per le vigne e gli ulivi ben coltivati

per le vigilie di Natale, perché il giorno dopo non è tutto finito

per il gioco ‘facciamo che…’

per il silenzio e la solitudine

per il mistero della forma frattale di un broccolo romanesco

per Alda Merini

per il profumo dell’erba appena tagliata

per i frutti d’inverno

per il canto di Paolo e Francesca

per i piedi nudi, che bastano a farci sentire più liberi

per il suono delle lenzuola in un pomeriggio estivo

per il gelato al pistacchio

per il concerto di Colonia di Keith Jarrett

per l’odore dei libri

per chi mette cura nel proprio lavoro

per l’odore delle città quando piove

per i segni lasciati dagli amori passati

per i tetti di Firenze

per le more scaldate dal sole

per la voce di Louis Armstrong

per l’amore incondizionato

per il profumo delle cartolerie

per il tramonto alle Spiagge Nere di Vulcano

per tutti i libri che non ho ancora letto

per il volto dolce e malinconico della Venere di Botticelli

per i caffè di Budapest

per la trilogia della città di K

per i regali pensati

per il misterioso volo degli storni

per le gentilezze tra sconosciuti

per il vino, che sta bene con tutto

per il fatto che l’aggettivo ‘umano’ abbia un significato positivo

ComePartecipare2017

Si entra a far parte del progetto inviando uno o più versi che completino l’incipit di Borges “Ringraziare voglio per…”

 

Possono essere oggetti, persone, personaggi, emozioni, pensieri, sentimenti, elementi, discipline, periodi, luoghi, parole, concetti, ricordi, libri, film, sapori, profumi… Non c’è un limite.

 

Il 21 marzo 2017, Giornata Mondiale della Poesia e primo giorno di Primavera, un grande racconto collettivo prenderà vita. Tutti i contributi saranno pubblicati sulla pagina Twitter di RingraziareVoglio creata per l’occasione. La pagina è pubblica, sarà quindi possibile leggere “l’inesauribile poesia” anche senza essere iscritti a Twitter.

 

Se si possiede un profilo Twitter l’invito è a condividere il proprio verso nella giornata del 21 marzo utilizzando l’hashtag #RingraziareVoglio.

#RingraziareVoglio per ...


Accetto la privacy policy

Contatti

Mail:
ringraziarevoglio@ringraziarevoglio.it

Twitter:
@RingraziareV